top of page

Villetta Barrea

Villetta Barrea è un affascinante borgo situato nel cuore del Parco Nazionale d' Abruzzo, Lazio e Molise, dove la natura incontaminata e la ricca storia si fondono in un perfetto equilibrio. Riconosciuto come Borgo Autentico d'Italia dal 2017, questo paese offre un'esperienza unica a chiunque lo visiti. Situato a un'altitudine di 990 metri tra il Monte Mattone e il Monte Sterpi d'Alto, Villetta Barrea è attraversato dal fiume Sangro e affacciato sul suggestivo Lago di Barrea. Il centro storico, con le sue stradine pittoresche e le viste mozzafiato, invita a scoprire angoli di tranquillità, mentre il paese offre numerose attività per chi cerca una vacanza dinamica e attiva. In questo articolo esploreremo le varie sfaccettature di Villetta Barrea, dalla sua storia affascinante alla sua straordinaria flora e fauna.

7931_4_PNALM.jpeg
DSC_0075_00001.jpg
7931_4_PNALM.jpeg
DSC_0075_00001.jpg

Storia

Villetta Barrea ha una storia millenaria che risale al Paleolitico superiore, come dimostrato dalle scoperte archeologiche di Achille Graziani, che hanno portato alla luce cuspidi di freccia e ceramiche dell'età del Bronzo. Dal VII secolo a.C., una popolazione proveniente dalla Sabina si stabilì lungo l'Alto Sangro, sfruttando le miniere di ferro per creare utensili e armi. Le necropoli di Alfedena e Colleciglio di Barrea hanno rivelato preziosi reperti di armi in bronzo e ferro e gioielli nelle tombe femminili.

Durante il I secolo a.C., il territorio fu teatro di scontri con i Romani, che alla fine colonizzarono la zona. Con la caduta dell'Impero Romano, Villetta Barrea si spopolò fino all'arrivo dei Longobardi nel VIII secolo d.C., che fondarono il Monastero di S. Angelo in Valleregia. Questo monastero, ricostruito dopo un incendio nel 937, divenne un importante centro religioso.

Nel XV secolo, Villetta Barrea iniziò a svilupparsi attorno alla torre costruita da Giacomo Caldora, primo feudatario del paese, nel rione Castello. Durante il XIX secolo, la costruzione della strada Avezzano-Alfedena portò alla realizzazione di numerosi palazzi signorili. Piazza Leonardo Dorotea, dedicata ai caduti delle due guerre mondiali, è oggi il cuore affettivo del paese. La ristrutturazione post-terremoto del 1984 ha consolidato molti edifici, sebbene abbia alterato l'aspetto originale di molte facciate in pietra.

Il borgho dei Cervi

Una delle caratteristiche più affascinanti di Villetta Barrea è la presenza dei Cervi Europei, i grandi mammiferi che popolano il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Questi eleganti animali possono essere avvistati lungo il torrente Profulo e persino nelle strade del paese. I cervi formano branchi di femmine e giovani, mentre i maschi vivono solitari, a eccezione della stagione degli amori a fine estate, quando i possenti bramiti dei maschi riecheggiano nel campeggio del paese.

I cerbiatti, nati in primavera, presentano un mantello maculato che li aiuta a mimetizzarsi nell'erba alta. Villetta Barrea è considerata un vero e proprio santuario a cielo aperto per questi animali, che spesso si avvicinano agli abitati in cerca di cibo. Tuttavia, è importante mantenere le distanze e non nutrirli, per la sicurezza sia degli umani che degli animali.

La presenza dei cervi rende Villetta Barrea una destinazione ideale per chi ama la natura e vuole vivere un'esperienza ravvicinata con la fauna locale. Durante l'autunno, si possono osservare i combattimenti tra i maschi e udire i loro bramiti, offrendo uno spettacolo naturale unico e affascinante.

Il Pino Nero di Villetta Barrea

Il pino nero è una delle specie vegetali più rappresentative di Villetta Barrea. Questa conifera, probabilmente un relitto dell'era glaciale, può raggiungere i 30 metri di altezza e si distingue per la sua forma piramidale e il tronco con corteccia rugosa. Gli aghi, lunghi fino a 10 cm, sono disposti a coppie sui rami, mentre i coni prodotti da questa specie forniscono nutrimento a scoiattoli, roditori e uccelli.

La resina del pino nero, un tempo raccolta e utilizzata in vari modi, è testimoniata dalle cicatrici a forma di spina di pesce presenti su molti alberi. La pineta di Villetta Barrea è una delle più estese d'Europa, rappresentando un patrimonio naturale di grande valore botanico.

Questo habitat naturale non solo arricchisce la biodiversità del territorio, ma offre anche un ambiente perfetto per escursioni e passeggiate nella natura. La pineta, con i suoi sentieri ombreggiati e il prfumo caratteristico, invita a scoprire la bellezza del paesaggio e a rilassarsi lontano dal trambusto della vita quotidiana.

Punti di interesse ed escursioni nel territorio di Villetta Barrea

Villetta Barrea offre una vasta rete di sentieri che permettono di esplorare le bellezze naturali circostanti. Tra i punti di interesse principali spiccano La Camosciara, Passo Godi (Monte Mattone) e il Lago di Barrea. Questi luoghi incantevoli sono perfetti per escursioni, gite in bicicletta e attività all'aria aperta, adatte a tutte le età e livelli di preparazione fisica.

Durante tutto l'anno, vengono organizzati itinerari dedicati all'avvistamento dei cervi, particolarmente affascinanti nel periodo degli amori a settembre e ottobre, quando i maschi competono per il proprio harem. Questo periodo offre l'opportunità di osservare i cervi in attività e di ascoltare i loro bramiti, rendendo l'esperienza davvero indimenticabile.

Le escursioni guidate rappresentano un ottimo modo per scoprire Villetta Barrea e il suo territorio. Le guide qualificate accompagnano i visitatori attraverso i punti più affascinanti, offrendo approfondimenti sulla flora, la fauna e la storia locale. Che tu sia un principiante o un escursionista esperto, Villetta Barrea ha qualcosa di speciale da offrire. Dai percorsi adatti alle famiglie con bambini ai tracciati più impegnativi, ogni escursione regala emozioni uniche e panorami mozzafiato.

In conclusione, Villetta Barrea è una destinazione perfetta per chi desidera immergersi nella natura, scoprire la storia e godere di una vacanza all'insegna del relax e dell'avventura. Con il suo mix di bellezze naturali, fauna selvatica e ricchezza culturale, questo borgo autentico d'Italia è pronto a conquistare il cuore di ogni visitatore.

bottom of page