top of page
parco-nazionale-abruzzo-hd.jpg
WhatsApp Image 2022-07-24 at 20.18_edited.jpg

TREKKING DI 2 GIONI CON GLI ASINELLI

Un trekking di due giorni nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, con pernottamento e  degustazione di cibi tipici abruzzesi insieme agli animali più simpatici della montagna.

L'Abruzzo è una regione che vanta una lunga storia, tradizioni millenarie e una cucina caratterizzata da antichi sapori, semplicità e autenticità.

Con questo trekking di 2 giorni, avrai la possibilità di immergerti nella cultura locale e scoprire le storie legate a questa terra affascinante, accompagnato dagli asini, protagonisti di una meravigliosa avventura da borgo a borgo tra Bisegna e San Sebastiano dei Marsi.

Non lasciarti ingannare dalla loro fama di animali cocciuti e pigri: gli asini sono creature intelligenti e sensibili, dotati di una memoria eccezionale e capaci di ricambiare l'affetto che ricevono. Equipaggiati con basti realizzati dai bastai del Molise e cesti tipici intrecciati dagli artigiani della Valle del Comino, gli asinelli saranno i compagni perfetti per il tuo viaggio.

Attraversando le vallate dell'Alta Valle del Giovenco e delle alte Terre Marsicane, potrai conoscere questi straordinari animali e interagire con loro. Durante il trekking, non mancheranno i racconti su questi animali e sulle storie legate alla produzione della Lana delle coperte Abruzzesi, lavorate dalle donne delle montagne. Potrai anche ascoltare le storie dell'Abruzzo montano, del Molise e della Val di Comino, mentre gli asinelli ti accompagneranno in questo viaggio indimenticabile.

Il trekking prevede anche una degustazione di cibi tradizionali e genuini, accompagnati da ottimi vini e genziana abruzzese. Non verranno utilizzati piatti di plastica usa e getta, ma piatti in ceramica, bicchieri e fiaschette in vetro perché ogni dettaglio è importante per un'esperienza autentica. Ti invitiamo a lasciarti trasportare dalla bellezza della natura che ti circonda, affidandoti alla compagnia degli asinelli.

CARATTERISTICHE DEL PERCORSO

FIGA (1).png

Trekking con Asini

Gli asini sono animali dal fascino particolare, che hanno fatto parte della vita degli uomini fin dall'antichità. Grazie alla loro forza, alla resistenza e alla versatilità, questi animali sono stati utilizzati per secoli come mezzi di trasporto per le merci e i materiali pesanti.

Ma gli asini non sono solo animali da lavoro: la loro natura dolce e affettuosa li rende perfetti compagni per grandi e piccini. Coccolarli e accudirli è un'esperienza che consente di scoprire la loro personalità e il loro carattere unico. Questi animali hanno anche una grande importanza dal punto di vista ecologico, poiché essi sono in grado di mantenere gli equilibri naturali degli ambienti in cui vivono. Grazie alla loro capacità di nutrirsi di piante particolari e di spostarsi su terreni difficili, gli asini contribuiscono a preservare la biodiversità delle zone rurali. Inoltre, sono animali molto intelligenti e sensibili, capaci di stabilire un forte legame con i loro padroni e di comunicare con loro attraverso segnali sonori e visivi.

Un salto nel passato, i basti artigianali del Molise

Gli Asini saranno equipaggiati con basti realizzati dai bastai del Molise e cesti tipici intrecciati dagli artigiani della valle del Comino.

In latino “bastum” è un termine che deriva dal greco “bastazo”, che significa “porto sopra, trasporto”. Infatti il basto era uno strumento di lavoro dei vaticali (termine derivato da viaticaro, cioè uomo della via ma anche conduttore di muli, di asini), degli agricoltori, una sella robusta destinata ad animali da soma per il trasporto. Inoltre nella stessa categoria si connota quella che in dialetto è chiamata “varda”, termine derivante dall’arabo varda’a o dal medioevale “bardatura”, ma anche “‘mmoste”. Ragion per cui l’artigiano che lo produceva era il “ bastaio” e costruire la varda è detto “vardare” o “mmastare.

FIGA (2)_edited.jpg
FIGA (3).png

Alla scoperta dei sapori d' Abruzzo

Dopo il trekking, ci aspetterà una cena a base di prodotti tipici, arricchita dai sapori genuini della cucina locale.

La cucina abruzzese è famosa per la sua semplicità e autenticità, basata sulla qualità degli ingredienti e sulla passione nella preparazione dei piatti. Durante questa cena, avrete l'opportunità di gustare le specialità della tradizione culinaria locale, come la Genziana abruzzese. 

Panorami mozzafiato

Il Parco Nazionale d'Abruzzo regala paesaggi incantevoli, dove la natura selvaggia domina incontrastata. Le montagne che lo circondano sono imponenti e maestose, e al loro cospetto si può percepire l'antica grandezza della terra.

In primavera, il parco si tinge di verde e le valli si riempiono dei colori dei fiori appena sbocciati. Il profumo intenso della natura in fiore è un invito a camminare tra i prati e i boschi.

La fauna del Parco Nazionale d'Abruzzo è una delle più ricche e variegate d'Italia. Tra le specie più rappresentative troviamo l'orso bruno marsicano, il simbolo del parco, che vive nelle foreste di faggio e abete rosso a quote medio-alte.

Non mancano poi i lupi, che si muovono in branco e popolano tutti gli ambienti del parco, dalle foreste ai pascoli. I cervi, i caprioli e gli ungulati in genere sono numerosi, così come i camosci e le volpi.

Nonostante la presenza di grandi predatori come l'orso e il lupo, il parco ospita anche numerose specie di uccelli, tra cui il gipeto, il biancone e l'aquila reale.

FIGA (4).png

CARATTERISTICHE TECNICHE

PERIODO

Sabato e Domenica 3 e 4 Giugno

DIFFICOLTÀ

Media

DURATA

2 giorni

GRUPPO

Posti limitati

INFORMAZIONI UTILI

ATTREZZATURA INDISPENSABILE

scarpe da trekking, zaino da 20 l,  abbigliamento a strati adatto alla stagione (maglietta leggera a maniche lunghe, maglia in pile, pile pesante, giacca, cappello, pantaloni da escursione), borraccia (plastic free) con acqua

EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO

bastoncini da trekking, snack, occhiali da sole, macchina fotografica, binocolo, torcia.

INFORMATIVE

  • La guida si riserva il diritto di annullare o modificare l’itinerario proposto a sua discrezione, per garantire la sicurezza in base alle condizioni del meteo, del sentiero e dei partecipanti 

  • La cena è compresa nel costo dell'escursione, per gli altri pasti ognuno provvederà per sé per con pranzi/cene al sacco. 

  • Gli spostamenti per raggiungere l'attacco dei sentieri sarà con mezzi propri.

  • Devo portare con me il pranzo al sacco?
    Si
  • È un percorso adatto ai bambini?
    Si, per i bambini piccoli è consigliato uno zainetto porta bimbo
  • Come posso arrivare sul posto?
    Ci si può recare al punto di partenza con il proprio mezzo.
  • Cosa succede in caso di mal tempo?
    In caso di mal tempo, la guida si riserva il diritto di annullare o rinviare l'uscita. Coloro che avranno già prenotato l'escursione avranno la possibilità di ottenere un Coupon da spendere in un altra attività o avranno la possibilità di ottenere un rimborso completo.
  • Posso partecipare anche se viaggio da solo?
    Certo! Sono in molti coloro che scelgono di provare quest'esperienza da soli. Ciò non toglie la possibilità di conoscere e socializzare con altre persone, trattandosi di gruppi.

È possibile effettuare una prenotazione senza obbligo di pagamento e saldare il saldo al momento dell'arrivo. Poiché il trekking ha un numero limitato di posti disponibili, ti invitiamo a prenotare il prima possibile per assicurarti di non rimanere senza posto.

bottom of page